Prima facevamo un parco uso di autoscatti all’interno dei nostri rullini fotografici, ora la pratica del selfie più che una moda è diventata una vera e propria ossessione e siamo tutti vittime del nostro, prima di quello altrui, giudizio della foto appena scattata.
Li scattiamo ovunque, a casa e in vacanza, da soli o in compagnia, per condividerli sui social network e raccontare a tutti dove siamo, che cosa facciamo ma, soprattutto, che siamo felici perchè stiamo sorridendo. Ed è spesso proprio il nostro sorriso a non convincerci e a farci quindi scartare il selfie appena scattato.
Da oggi abbiamo un’arma in più, oltre alle risapute regole di igiene orale, per avere un sorriso e denti perfetti da sfoggiare su selfie e fotografie. Il consiglio arriva dagli esperti dell’Osservatorio Sanpellegrino che, oltre a lavare i denti dopo ogni pasto – meglio se utilizzando spazzolino, dentifricio, filo interdentale e collutorio – ci suggeriscono di fare attenzione a quello che beviamo e alle nostre cattive abitudini.
“Il fumo e il vino rosso possono favorire l’ingiallimento del nostro sorriso. Inoltre, alcune bevande acide, se consumate in eccesso, possono avere un effetto erosivo e danneggiare lo smalto dei nostri denti – afferma il Professor Umberto Solimene, Presidente del Centro di Ricerche Bioclimatologia Medica, Medicina Termale, Complementare e Scienze del Benessere dell’Università degli Studi di Milano – l’acqua minerale, in quanto microbiologicamente pura, nonché per i minerali in essa contenuti, è invece particolarmente indicata a benefico dei nostri denti. Questa, grazie ai suoi preziosi elementi quali calcio e fluoro, favorisce infatti un incremento dei valori medi del PH salivare, garantendo una maggiore protezione alla nostra dentatura”.
Proprio calcio e fluoro sono in grado di favorire un sano sviluppo dei denti e di rinforzarne lo smalto, che contribuisce a rendere il colore che percepiamo dei nostri denti più o meno bianco. Lo smalto è infatti costituito per il 96% da composti di calcio, il cui fabbisogno quotidiano varia in base all’età ed alle condizioni fisiologiche da 0,5 a 1,5 grammi al giorno. La quantità ottimale di fluoro è invece di 0,7 mg/l ed è noto soprattutto per il ruolo svolto nella prevenzione della carie dentaria.
“L’acqua, senza apportare calorie, contribuisce a garantire al nostro organismo il raggiungimento della quota giornaliera ottimale di calcio. Bevendo quotidianamente 1,5l di acqua minerale ricca di calcio è possibile assumere oltre il 30% del fabbisogno giornaliero di questo elemento. Le acque minerali – prosegue il Prof. Solimene – contengono, oltre al calcio, la giusta dose di fluoro e sono ideali per prevenire carie dentali, soprattutto nei bambini e nei ragazzi fino a 14 anni. Ma senza esagerare. Un’eccessiva quantità di fluoro potrebbe condurre a fluorosi, con un relativo accumulo nei denti e nello scheletro. Questo il motivo per cui si consiglia di bere acque con un contenuto di fluoro superiore a 1,5 mg/l solo per periodi brevi e non continuativamente”.
Oltre a un’ottima igiene orale, anche una corretta idratazione potrà contribuire alla salute dei nostri denti così che, in occasione del prossimo selfie, potremo sorridere senza nessuna preoccupazione e goderci appieno il momento, visto che non sarà necessario modificare la foto prima di mostrarla agli amici.

logo PER SORRIDERE CI VUOLE L’ACQUA – FONTE: ITALIASALUTE.IT – ARTICOLO DI ANDREA SPERELLI

sorridere sorridere sorridere sorridere

– See more at: http://www.odontonetwork.com/per-sorridere-ci-vuole-l-acqua/#sthash.QgEzgI6T.dpufFB_IMG_1435733616874